SVN logo

Coppa America: immagini spettacolari Luna Rossa e Team New Zealand

Il fotografo Gilles Martin Raget ha immortalato immagini spettacolari degli AC75 di Coppa America Luna Rossa ed Emirates Team New Zealand

Abbonamenti SVN
ADV
Quando mancano meno di 7 giorni all’inizio delle prime regate di Coppa America, le America’s Cup World Series previste dal 17 al 20 dicembre, con diretta in chiaro su Rai 2, l’atmosfera ad Auckland si fa caldissima e non solo per l’ormai imminente arrivo dell’estate australe.

I team proseguono con le regate di pratica, dove si studiano da vicino e arrivano anche delle bellissime immagini aeree di Luna Rossa e Emirates Team New Zealand, le prime mai realizzate con gli AC 75 in confronto ravvicinato.

A realizzarle è stato Gilles Martin Raget, fotografo francese già vincitore quest’anno del premio Mirabaud Yachting Racing Image.

Gli AC 75 dentro l’obiettivo di un professionista sono delle barche obiettivamente spettacolari, ma la domanda che molti si fanno è se le regate lo saranno altrettanto.

Al momento possiamo solo seguire i vari rumors che seguono a ogni regata di allenamento che si sta svolgendo a Auckland. Rumors che partono da un punto fermo: il defender Emirates Team New Zealand sembra al momento il più veloce.

Attenzione però, basta osservare le immagini di Raget per rendersi conto che la configurazione delle vele tra i vari AC 75 è diversa. I kiwi hanno navigato sempre con un fiocco più lungo di inferitura e presumibilmente adatto a un vento più leggero rispetto a quello che hanno utilizzato American Magic e Luna Rossa.

I dati di questi test quindi sono del tutto irrilevanti per esprimere giudizi tecnici sulla potenzialità reale delle barche. I ben informati media neozelandesi hanno dipinto Luna Rossa come uno dei più seri avversari del defender in questo momento. Pare che Luna Rossa abbia vinto qualche partenza in acqua contro i kiwi, risultando poi leggermente meno performante in bolina, ma questo è un dato da tenere poco in considerazione.

Il dato reale è invece che la febbre da Coppa America inizia a serpeggiare, e in molti non vedono l’ora di capire se quest’edizione sarà spettacolarmente sorprendente.

© Riproduzione riservata