SVN logo
SVN solovelanet
venerdì 27 novembre 2020

La Golden Globe Race, la mitica regata corsa da Knox-Johnston e Moitessier

Partirà nel 2018 la nuova Golden Globe Race con barche rigorosamente d’epoca e attrezzate come negli anni 60/70

Abbonamenti SVN
ADV
Sydney, Australia – A 47 ani di distanza, torna la Golden Globe Race, quella che fu la prima regata per solitari intorno al mondo senza scalo, il prologo dell’odierna Vandée Globe.

A organizzare la regata “retrò” che partirà come accadde nel 1968 da Falmouth in Gran Bretagna nel 2018, è stato il navigatore solitario australiano Don McIntyre.

McIntyre è stato il consulente di diversi navigatori solitari tra i quali anche la Watson, la ragazza che fece il giro del mondo prima di compiere sedici anni.

La nuova Golden Globe Race avrà un premio in denaro per il primo classificato di 75.000 sterline e sarà aperta a tutte le barche di serie tra i 32 e i 36 piedi disegnate e costruite prima del 1988. Queste dovranno avere chiglia lunga e un dislocamento minimo di 6.200 chili.

Le barche dovranno avere solo le attrezzature proprie degli anni 60/70, dai winch (che non avevano il self tailing) alla radio di bordo. Non sarà permesso l’uso del GPS, né tanto meno del computer per le previsioni meteo. Lo skipper dovrà tornare alla pratica del sestante.

Sulla barca ci sarà un contenitore sigillato con all’interno strumentazione moderna come GPS e Epirb, ma l’apertura del quale determinerà la squalifica dalla regata.

A bordo ci sarà un telefono satellitare con cui lo skipper potrà comunicare solo con l’organizzazione una volta alla settimana. Per parlare con i familiari e gli amici, il navigatore, dovrà usare la radio di bordo quando ci riuscirà.

La regata partirà a giugno del 2018 in occasione dei cinquanta anni dalla regata del 1968 e si dovrà concludere entro aprile del 2019. Dieci mesi di tempo per fare il giro del mondo a una velocità media prevista tra i 4,5 e i 5 nodi.

Le barche partecipanti, viste le numerose limitazioni, saranno pochissime, ma diversi navigatori hanno già espresso la loro intenzione di iscriversi.

Sarà una regata a budget limitato, Don McIntyre che parteciperà con il suo 35 piedi, prevede una spesa di circa 70.000 sterline.