SVN logo
SVN solovelanet
mercoledì 25 novembre 2020

Nasce il Marina Resort e l’IVA scende al 10%

La regione Liguria trova una soluzione e abbassa l’IVA al 10% sui porti

Abbonamenti SVN
ADV
Genova – In molti paesi europei l’IVA sui posti barca è equiparata a quella sulle stanze d’albergo, ovvero il 10%, ma in Italia un blocco culturale dei nostri politici che non riescono proprio a vedere il volano economico, riconosciuto in tutto il mondo, che può rappresentare la nautica da diporto per una zona costiera, l’IVA continua ad essere al 22%.

Gli stranieri, che non capiscono perché dovrebbero pagare un IVA più alta sul nolo delle barche (in molti paesi anche questa aliquota è al 10%) e sui posti barca, vanno a passare le loro ricche vacanze in altri lidi.

Cosciente della situazione disastrosa in cui la nautica è ridotta, la regione Liguria ha cercato di trovare una soluzione: a breve le superfici sulle quali sorgono i marina assumeranno una nuova denominazione, Marina Resort e saranno equiparati a grandi parcheggi per camper.

Per il fisco Italiano le aree di sosta per i camper, al contrario di quelle per il parcheggio di barche, sono considerate strutture turistiche e godono della riduzione dell’IVA al 10%.

Se il sistema dovesse funzionare chi ormeggerà in un Marina Resort ligure, pagherà l’IVA sul posto barca al 10% e noi avremmo la conferma di avere uno Stato burocratizzato e miope, ma sarà stato anche risolto, in barba alla politica nazionale, un problema dal quale può dipendere il futuro di migliaia di posti di lavoro.