SVN logo

Tutti pronti per la Mini Transat: sette gli italiani al via

Ambrogio Beccaria il favorito di questa Mini Transat che partirà il prossimo 22 settembre

Abbonamenti SVN
ADV
La Rochelle (Francia) – E’ tutto pronto alla Rochelle sulla Francia atlantica per la partenza della Mini Transat 2019. Ottantasette le barche schierate su 90 iscritte alla regata che è il vero trampolino di lancio per gli skipper che hanno deciso di fare delle grandi regate di altura la loro carriera.

Tra questi c’è sicuramente l’Italiano Ambrogio Beccaria che spicca come primo nella rank list mondiale tra i minnisti. Se Ambrogio dovesse riuscire ad arrivare primo alla linea del traguardo con il suo Pogo 3 di serie, sarebbe la prima volta che uno skipper italiano vince la Mini Transat.

Insieme ad Am brogio a correre la Mini Transat che farà la sua prima tappa a Las Palmas alle Canarie prima del grande salto verso Le Marin in Martinica, ci saranno altri sei italiani. L’Italia è la seconda nazione più rappresentata dopo la Francia.

Marco Buonanni su Bandolero, un Dingo 2 del 2009; Alessio Campriani sul suo Pogo2 Zebulon; Luigi Dubini su The Doctor; Daniele Nanni su Audi E-Tron e il giovanissimo (22 anni) Matteo Sericano su Eight Cube. Questi gli atleti che formano il drappello di skipper tricolore che dal Mediterraneo vengono ad affrontare l’Oceano e le sue 2700 miglia a bordo di queste barche di appena 6,5 metri.

Le prime barche sono attese a Le Marin intorno al 12 di novembre.