SVN logo
SVN solovelanet
mercoledì 25 novembre 2020

Campionato Europeo Nacra 17

La prima edizione della rassegna continentale riservata al nuovo catamarano olimpico per equipaggi misti che farà il suo debutto a cinque cerchi ai prossimi Giochi di Rio de Janeiro 2016

Abbonamenti SVN
ADV
Dervio, Como - È iniziato ieri a Dervio, sulla sponda orientale del lago di Como, il Campionato Europeo Nacra 17, prima edizione della rassegna continentale riservata al nuovo catamarano olimpico per equipaggi misti che farà il suo debutto a cinque cerchi ai prossimi Giochi di Rio de Janeiro 2016. In programma fino a sabato 24 con ben 44 equipaggi presenti in acqua, il Campionato Europeo Nacra 17 è organizzato dal Centro Vela Dervio, circolo di riferimento per la pratica della vela su multiscafi in Italia e da molti anni centro di formazione giovanile per la Federazione Italiana Vela.

Ieri un bel vento da Nord d’intensità variabile (tra gli 8 e i 17 nodi) ha permesso al Comitato di Regata presieduto da Dodi Villani di far disputare tre prove, regate belle e spettacolari vinte dagli olandesi Mulder-De Koning (le prime due) e dagli svizzeri Buhler-Brugger, equipaggi che guidano la classifica generale seguiti dai francesi Morvan-Riou.

Buono l’esordio degli equipaggi della Squadra Nazionale Italiana, accompagnati dal Tecnico Federale Marco Iazzetta, con Vittorio Bissaro-Silvia Sicouri (ottavi al recente Mondiale di classe) che occupano la quinta piazza (2-12-8 i parziali), Gabrio Zandonà-Laura Marimom l’ottava (17-6-5), Francesco Porro-Caterina Marianna Banti la 15ma (16-20-4) e Vincenzo Sorrentino-Barbara Rinauro la 17ma (13-15-22).

Presenti a Dervio anche altri otto equipaggi italiani, con Matteo Nicolucci-Giulia Farnetani e Federica Salvà-Francesco Bianchi migliori del lotto con un 24mo e un 25mo posto.

“Giornata impegnativa oggi, ma i nostri ragazzi se la sono cavata bene”, ha dichiarato il Tecnico Federale Marco Iazzetta. “Il campo di regata era molto difficile da interpretare, soprattutto nella seconda e nella terza prova, ma i nostri atleti hanno sfruttato bene le occasioni che hanno avuto: siamo solo alle prime regate, ma è un buon inizio”.

“Eravamo preparati per le condizioni standard del lago, invece oggi abbiamo vissuto una giornata decisamente diversa”, ha invece commentato Vittorio Bissaro, in barca con Silvia Sicouri. “Alla fine è andata abbastanza bene, soprattutto nella prima regata che abbiamo concluso al secondo posto, quindi il bicchiere è mezzo pieno, ma sappiamo di poter fare decisamente meglio e ci impegneremo al massimo per raggiungere i nostri obiettivi”.

Oggi sono in programma altre regate di qualificazione - le previsioni danno vento da Sud - con primo segnale di avviso previsto per le ore 13. Dopo le “qualification races”, la flotta verrà divisa in due (gold e silver), quindi seguiranno (giovedì e venerdì) le “final races” e a seguire i migliori dieci equipaggi disputeranno le due “medal races” conclusive.