SVN logo

Salone Nautico di Genova: al via la 61esima edizione

Apre i battenti la 61esima edizione del Salone Nautico di Genova penalizzata da un bollettino meteorologico che annunciava forti temporali per tutta la giornata

Abbonamenti SVN
ADV
Al via la 61esima edizione del Salone Nautico di Genova che nella giornata di oggi, a soli 4 giorni dalla chiusura dello Yachting Festival di Cannes (7-12 settembre), ha aperto le sue porte ai visitatori che in parte hanno disertato l’evento a causa di un bollettino meteo che, per quanto riguarda l’area della fiera, si è rivelato infondato.

Sino a questa mattina il meteo prevedeva forti temporali, ma in realtà, a parte qualche momento di pioggia molto debole, la giornata è stata caratterizzata prevalentemente da un cielo nuvoloso con ampie aperture.

Il salone si è presentato circondato da un grande cantiere con lavori in corso molto importanti, lavori che dovranno portare il nautico, entro il 2023, a diventare la più grande esposizione nautica in acqua del mondo.

La sorpresa trovata dai visitatori è stata la scomparsa dell’antimurale del marina 1 che finalmente ha riunito le due darsene e permesso una fruibilità molto più facile del salone stesso.

In acqua c’erano una cinquantina di monoscafi e una quindicina di catamarani.

Tra le novità da segnalare (non molte) troviamo il Solaris 40, barca che si è fatta notare per la sua bellezza. A farle compagnia alcuni scafi dei cantieri maggiori come lo Jeanneau 60 e il GT6 dell’Elan presente per la prima volta in un salone italiano.

Novità anche per Italia Yachts che ha esposto il suo 14.98 che presenta un ripensamento sulla caratteristica poppa rovesciata, elemento che sino a oggi ha contraddistinto le barche di questo cantiere.

Nessuna novità, ed era la prima volta da molti anni, in casa del Pardo, dove il varo del 40 sembra essere stato spostato al prossimo anno. Presente, invece, il Dufour 470 in una bella livrea grigio scura che ne esalta l’eleganza dello scafo.

Tra i catamarani, la parte del leone l’ha fatta il nuovo e imponente Lagoon 55, seguito dal Tanna 47, barca particolarmente elegante, e dall’innovativo Balì Catspace. A chiudere la serie di novità tra i catamarani il Dufour 48 nella sua nuova veste ha presentato un’organizzazione interna nettamente migliorata.

Genova continua a risentire della maggiore internazionalità di Cannes, salone in grado di attirare molte barche non presenti sul mercato italiano.

Una situazione che con tutta probabilità sarà ribaltata quando, nel 2023, saranno terminati i lavori di ampliamento e rinnovamento del salone che a quel punto offrirà agli espositori nazionali e internazionali un palcoscenico unico e difficilmente uguagliabile.



© Riproduzione riservata