SVN logo

Nuovo Wally 101: prestazioni da maxi racer a comodità in crociera

Wally, il brand monegasco, annuncia la nascita del nuovo Wally 101, barca che avrà prestazioni da maxi racer a comodità in crociera con le linee d’acqua affidate allo Studio Judel/Vrolijk & co

Abbonamenti SVN
ADV
Nuovo ingresso nella flotta Wally Yachts che ha annunciato il progetto del Wally 101. Il disegno di questa nuova barca sarà ispirato al design della classe Wallycento, che in tutti i suoi modelli fino ad ora prodotti si è sempre distinta per prestazioni da maxi racer a comodità in crociera.

Il progetto delle linee d’acqua è stato affidato allo studio Judel/Vrolijk & co., mentre il design interno ed esterno è sviluppato dal team Wally guidato da Luca Bassani, il fondatore e Chief Designer del marchio. Si tratterà, come del resto la maggior parte dei Wally, di una barca full custom, progettata su misura delle richieste dell’armatore che l’ha commissionata e la userà tra crociere in famiglia e regate nel circuito Wally.

Esteticamente la barca ha lo stile inconfondibile dei Wally: tuga quasi flush deck, coperta che ricerca il massimo della pulizia e aspetto da vera barca sportiva, pur celando al suo interno i volumi da crociera di lusso.

“È un grande onore essere stati scelti per progettare il nuovo superyacht di un esperto cliente Wally. Il design del Wally 101 si basa sui nostri progetti di successo dei Maxi72 e sull’esperienza del Wally107 Open Season”, ha spiegato Rolf Vrolijk dello studio Judel/Vrolijk & co.

“Rappresenta la futura generazione di barche da crociera ad alte prestazioni, con il potenziale per vincere le regate nei circuiti di superyacht. L’architettura navale si caratterizza per una carena potente, facile da timonare e bilanciata per garantire comode navigazioni in crociera, unita a linee d’acqua sottili, alla chiglia retrattile con pescaggio profondo e a un piano velico generoso. La perfetta combinazione in grado di unire il piacere della velocità in crociera alla capacità di competere in regate professionali con successo” spiegano dallo studio.

I numeri del progetto descrivono una barca decisamente potente, che di bolina avrà ben 630 metri quadri di superficie velica, per un dislocamento che grazie alla costruzione in carbonio è stato limitato ad appena 56,4 tonnellate, con il 40% del peso totale nella chiglia.

Il marchio Wally dal 2019 è entrato a far parte del Gruppo Ferretti; questo il commento di Alberto Galassi, CEO di Ferretti Group:“Questa vendita è un successo derivante dall’unicità di Wally e dalla forza e dalla credibilità di Ferretti Group per il quale Wally è un determinante volano di crescita e sviluppo, brand sul quale il gruppo investe e investirà molto nei prossimi anni”.

“Quando un cliente si rivolge a noi sa di poter ottenere gli standard più elevati come solo Wally è in grado di offrire. I nostri yacht sono riconosciuti per comfort, qualità e prestazioni e sono certo che continueranno a fare da apripista per lo yacht design del futuro” ha aggiunto Luca Bassani, Fondatore e Chief Designer di Wally.

Lunghezza fuori tutto 29,80 m
Lunghezza galleggiamento 29,35 m
Larghezza: 7, 49 m
Pescaggio: 4,70-6,80 m
Dislocamento: 56,40 tonnellate
Superficie velica di bolina: 630 mq


© Riproduzione riservata