Spartivento
ADVERTISEMENT
Spartivento
ADVERTISEMENT
mercoledì 31 maggio 2023
Spartivento
  breaking news

La giornata mondiale delle tartarughe

Il 23 maggio è la Giornata mondiale di questi simpatici animali, la cui sopravvivenza è minacciata dalle attività umane e dai cambiamenti climatici.

La giornata mondiale delle tartarughe
La giornata mondiale delle tartarughe

Si celebra ogni anno, il 23 maggio, la Giornata mondiale delle tartarughe, istituita nel 1990 dall’American Tortoise Rescue (ATR), un’organizzazione no-profit impegnata nella protezione di questo rettile e del suo habitat naturale, e nel promuovere l’adozione di pratiche sostenibili per garantire la loro sopravvivenza.

Le tartarughe abitano il nostro pianeta da milioni di anni e per questo sono state testimoni di innumerevoli mutazioni ambientali. Purtroppo sono anche tra gli animali più minacciati della terra, a causa dell'attività umana, del commercio illegale, del degrado degli habitat e dei cambiamenti climatici. Si calcola che circa il 60% di esse sia fortemente minacciata. La Giornata Mondiale delle Tartarughe è quindi l'occasione per riflettere sull'importanza di proteggerle.

Esistono nel mondo più di trecento specie di tartarughe: sessanta terrestri e duecentocinquanta acquatiche, di cui sette marine. Tre di queste vivono in Mediterraneo e si riproducono nei nostri mari.

La pesca costituisce una delle principali minacce per le tartarughe marine, che spesso restano impigliate accidentalmente nelle reti e muoiono. Inoltre la cementificazione delle coste per fare spazio ad attività umane ha distrutto le aree di nidificazione. È quindi di fondamentale importanza proteggere gli habitat costieri e adottare misure che limitino l’interazione fra le tartarughe marine e le attività di pesca.

Ma anche i cambiamenti climatici costituiscono un problema per questi rettili. Le tartarughe marine, infatti, dipendono dal calore del sole per regolare la loro temperatura corporea e le alterazioni climatiche possono avere conseguenze negative sulla loro sopravvivenza. È fondamentale ridurre le emissioni di gas serra e adottare pratiche sostenibili per mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici sugli ecosistemi in cui vivono.

La sensibilizzazione delle persone è uno degli scopi della Giornata mondiale delle tartarughe, per questo le istituzioni scientifiche e le organizzazioni ambientaliste hanno un ruolo importante nel diffondere le informazioni necessarie a creare un’opinione pubblica informata e consapevole della necessità di proteggere questi affascinanti animali.

Dal 1990, ATR ha salvato circa 4.000 tartarughe affidandole a centri di recupero e supportando le forze dell’ordine in caso di detenzioni illegali o di segnalazioni di animali abbandonati o in difficoltà.

Ciascuno di noi può fare, nel suo piccolo, la sua parte. Semplici azioni come la riduzione dell’uso della plastica e il rispetto dell’ambiente marino possono dare un contributo alla salvaguardia di questa specie così in pericolo.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere connesso con il mondo della vela e non perderti i nostri articoli, video e riviste, iscriviti alla nostra newsletter!

Iscriviti

CATEGORIE ARTICOLI