SVN logo

Day 56 - Battaglia in Pacifico

Una forte burrasca si abbatte sulla flotta in Pacifico

Abbonamenti SVN
ADV
Day 56 - Sino ad ora c’erano state giornate con forti venti, con picchi anche superiori ai 40 nodi e con onde spesso sopra i 4/5 metri di altezza, ma non c’era ancora stata la vera e propria burrasca forte, la tempesta. Tempesta che ora è arrivata e ha preso in pieno il gruppo: da Jean Le Cam che è in testa, al gruppo di centro claffisica, a Arnaud Boissières su Akena che ne rappresenta la coda. Venti a 45 nodi, onde alte come montagne che ti arrivano addosso da più direzioni, pioggia, nubi basse e scure: in questo momento il Pacifico orientale, vicino a Capo Horn, non è il posto più piacevole per passare la domenica.

Per dare un'idea di quanto possa essere dura lì fuori, Jen Le Cam, che di oceani ne ha visti molti, ha scritto “Questa è una guerra!”.

Arnaud Bossières spiega meglio la situazione: “Il vento varia velocemente dai 18 ai 45 nodi e questo rende molto difficile determinare quali vele bisogna mettere su. Si rischia di rompere l’attrezzatura o di non camminare”. Gli skipper non vedono l’ora di raggiungere Capo Horn dove le condizioni sono previste migliori.

Le barche si trovano in un’area di bassa pressione con il minimo depressionario a 965. Jean Le Cam è molto vicino a questo, mentre le altre barche sono un po’ più a nord.

Atlantico – In Atlantico, per François Gabart, Armel Le Cléac´h, Jean Pierre Dick e Alex Thomson le cose sono molto diverse. I primi due hanno venti leggeri che non gli permettono medie elevate, mentre Dick e Thomson hanno venti più forti, ma non preoccupanti, dati da una bassa pressione che nelle prossime ore dovrebbe raggiungere anche Francoise e Armel.

Di Benedetto – Alessandro continua a navigare sotto la pioggia con venti sostenuti che lo spingono verso il suo prossimo obiettivo, il cancello di Pacif West.

Bernard Stamm – Ieri la giuria della Vendée Globe, dopo aver ricevuto la testimonianza scritta del comandante della nave russa che, con la sua assistenza non richiesta a Bernard, ne ha determinato la squalifica, ha deciso di riaprire il caso per riesaminare i fatti alla luce di questa nuova evidenza. Bernard continua a sperare di poter terminare la regata come skipper della Vendée Globe.


© Riproduzione riservata