SVN logo

Yannick Bestaven vince il Vendée Globe, in arrivo anche Pedote

Colpi di scena a non finire per una notte che la storia del Vendée Globe ricorderà a lungo, Dalin primo sul traguardo ma vince Bestaven con gli abbuoni, Herrmann contro un peschereccio

Abbonamenti SVN
ADV
Succede di tutto in quella che verrà ricordata come la lunga notte del Vendée Globe, quella in cui chiunque poteva vincere l’edizione 2020-2021, la notte in cui quasi contemporaneamente 5 skipper sono arrivati a Les Sables cercando fino all’ultimo miglio la vittoria del giro del mondo.

La vittoria è andata a Yannick Bestaven su Maitre Coq, barca con foil di prima generazione, che ha chiuso con il tempo di 80 giorni 13 ore 59minuti e 46 secondi, centrando il successo grazie all’abbuono di 10 ore e 15 minuti ricevuto per le ricerche di Kevin Escoffier.

Il primo a tagliare il traguardo era stato infatti Charlie Dalin, con il tempo di 80 giorni e 6 ore, 15 minuti e 47 secondi.

Quattro ore dopo è stata la volta di Louis Burton, poi di Bestaven. Nel frattempo Boris Herrmann, dato tra i favoriti per la vittoria finale, vantando 6 ore di abbuono, è andato a sbattere contro un peschereccio a 40 miglia dall’arrivo.

Per il tedesco per fortuna nessun danno fisico, né per i pescatori da ciò che si sa, ma impossibile per lui proseguire lo sprint: si sta dirigendo lentamente verso il traguardo, chiuderà probabilmente in quinta posizione, alle spalle anche di Thomas Ruyant.

La vittoria di Bestaven, 48 anni da La Rochelle, è il successo di chi ha saputo resistere e combattere fino alla fine, anche quando nessuno lo dava più tra i favoriti. Bestaven ha condotto a lungo la regata nel Southern Ocean, per poi venire superato da Dalin nella risalita dell’Atlantico.

La vela italiana adesso tiene le dita incrociate per Giancarlo Pedote. Lo skipper di Prysmian è ormai a poche decine di miglia da Les Sables, sta andando forte fino all’ultimo per tenersi alle spalle Damien Seguin.

Il sesto posto di Pedote è minacciato dalle 16 ore di abbuono di Jean le Cam, ma a questo punto importa poco, conta solo arrivare al traguardo, poi sarà festa grande per lui e per la vela italiana.

___

Vendée Globe 2020/2021, la nona edizione, partita da Les Sables-d'Olonne l'8 novembre 2020, 33 skipper, più di 25 mila miglia intorno al mondo, in solitaria e senza assistenza, su prototipi di carbonio iper tecnologici, molti dei quali dotati di foil.

Il record da battere è quello registato da Armel Le Cleac’h su Banque Populaire nel 2016 con il tempo di 74 giorni 03 ore 35 minuti e 46 secondi.


© Riproduzione riservata