venerdì 2 dicembre 2022
  breaking news

Compri la barca: il cantiere ti fa scuola di vela

La partita del mercato si gioca anche sui servizi del post vendita e i cantieri ne creano sempre di nuovi

Giovanni Tarantino della Race Nautica a sinistra, Maurizio Anzillotti Direttore SVN a destra
Giovanni Tarantino della Race Nautica a sinistra, Maurizio Anzillotti Direttore SVN a destra

I cantieri si ingegnano per costruire barche sempre più facili da portare, questo attira sempre più persone che sono quasi a digiuno dell’arte del navigare.

Ci sono persone che si avvicinano al mondo della nautica che non conoscono le barche che sono sempre più ricche di accessori e di elettronica.

Il combinato di queste due realtà genera dei problemi ai quali alcuni cantieri più attenti al servizio post vendita stanno iniziando a porre rimedio offrendo, con l’acquisto della barca, l’assistenza di personale specializzato per aiutare il cliente a conoscere la sua barca.

Stefano Malaguli è una delle persone che per il Cantiere del Pardo offre questo tipo di assistenza.

Una conversazione con Stefano Malaguli

SVN – Stefano in cosa consiste esattamente il tuo lavoro per il cantiere del Pardo?
S.M. – Devo aiutare il cliente a prendere familiarità con la sua nuova barca. Per riuscire a fare questo passo qualche giorno con lui facendogli vedere il funzionamento della barca, delle attrezzature e tutti gli accessori che oggi sono tanti e, a volte, complessi.
SVN – Ci fai un esempio?
S.M. – SI va dalle cose più stupide come spiegare quali sono e a cosa servono i due pulsanti del WC elettrico, sino a fargli vedere le funzioni dello schermo multifunzione.
SVN – Uscite anche in mare insieme?
S.M. – Sì sempre, anche perché uscendo in mare si scoprono quelle piccole imperfezioni che tutte le barche hanno e che segnalo subito all’assistenza che provvede a eliminarle. Questo fa risparmiare molto tempo al cantiere e fa sentire molto più seguito il cliente.

Non solo i cantieri hanno deciso di dare questo tipo di assistenza, anche gli importatori più strutturati lo fanno. La Race Nautica di Punta Ala, importatore Dufour condotta da Giovanni Tarantino che è anche agente diretto della Solaris per buona parte del Tirreno, offre ai suoi clienti un servizio analogo.

Una conversazione con Giovanni Tarantino

SVN – Race Nautica e tu direttamente, come agente Solaris offri un servizio di assistenza alla consegna della barca ai tuoi clienti.
G.T. – Ci siamo resi conto che quando consegniamo le barche ai nostri clienti, alcuni di questi hanno poca familiarità con tutte le attrezzature di bordo e, a volte, trovano delle difficoltà a usarle, così gli mettiamo a disposizione uno skipper che li accompagna in mare per dieci lezioni sull’utilizzo della barca.
SVN – Gli insegna anche a portarla.
G.T. – A volte sì, soprattutto a chi è fresco di patente bisogna fargli delle vere e proprie lezioni di vela private.
SVN – E’ un servizio che funziona.
G.T. – Sì, è molto apprezzato, a volte i clienti ci chiedono anche di estendere il servizio e arriviamo a fare 12-13 uscite insieme. Considera che la cosa è utile anche per capire se a bordo c’è qualche cosa che non funziona e quindi intervenire prima che il cliente inizi a navigare da solo.

Il mondo della nautica si evolve e servizi di questo tipo sono quelli che fanno la differenza e pesano sul processo decisionale del velista che vuole comprare la sua nuova barca.

© Riproduzione riservata

Slam Slam Slam
ADVERTISEMENT

I TOP 10 DI OGGI [articoli]

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere connesso con il mondo della vela e non perderti i nostri articoli, video e riviste, iscriviti alla nostra newsletter!

Iscriviti

CATEGORIE ARTICOLI