SVN logo
SVN solovelanet
mercoledì 25 novembre 2020

Kraken 50, ritorno allo skeg

Dopo il 66 piedi il cantiere di Hong Kong Kraken Yacht annuncia un secondo modello il Kraken 50

Abbonamenti SVN
ADV
Hong Kong (Cina) – Dopo aver annunciato e costruito il Kraken 50, venduto in diversi esemplari in Asia, il cantiere Kraken si prepara a costruire il suo secondo modello, il Kraken 50.

Si tratta di una barca realizzata con materiali di alta qualità e tecniche particolari. I Kraken per scelta del cantiere non fanno alcuna concessione agli attuali canoni dell’architettura delle barche d’altura e preferiscono guardare al passato.

Le barche hanno uno skeg profondo e particolarmente solido che protegge il timone e una chiglia integrata allo scafo, una pinna di vetroresina rinforzata che contiene una grande forma di piombo. Tale sistema permette l’eliminazione dei prigionieri e dei bulbi, considerati dal cantiere il motivo per cui le barche perdono le chiglie.

Il disegno dello scafo è molto tradizionale con importanti volumi sommersi che sicuramente rendono il passaggio sull’onda molto dolce.

L.f.t. 15,24 m
Lunghezza al galleggiamento 13,75 m
Baglio massimo 4,50 m
Pescaggio 2,30
Dislocamento 19.000 kg
Zavorra 6.000 kg



http://www.krakenyachts.com/