lunedì 15 luglio 2024
  aggiornamenti

Ovni 430: il nuovo monoscafo in alluminio del Cantiere Alubat

Il nuovo Ovni 430 del Cantiere Alubat, un monoscafo in alluminio con pinna di deriva retrattile e una curvatura della carena migliorata. Una barca dagli interni spaziosi ed è ideale per le navigazioni d'altura

Ovni 430: il nuovo monoscafo in alluminio del Cantiere Alubat
Ovni 430: il nuovo monoscafo in alluminio del Cantiere Alubat
Pardo Pardo Pardo
PUBBLICITÀ

Nella storia moderna delle barche a vela in alluminio il cantiere Alubat occupa un posto centrale, essendo uno dei punti di riferimento in Europa e non solo per gli appassionati di questa tipologia di barche.

La sua linea di monoscafi Ovni è molto apprezzata dagli appassionati della vela grazie alla loro solidità, affidabilità e prestazioni nelle navigazioni d’altura. Negli ultimi anni, il cantiere ha portato avanti un lavoro di restyling della gamma Ovni, introducendo una serie di nuovi modelli completamente rinnovati nell'estetica esterna e nella concezione degli interni.

Il primo modello di questa nuova fase è stato l'Ovni 400, lanciato tre anni fa, che si è caratterizzato per la sua tuga panoramica che veniva sfruttata dagli interni rialzati e dalla carena completamente rinnovata con chiglia mobile.

Nel 2023 Alubat ha annunciato un aggiornamento proprio su questa barca, che non si chiamerà più Ovni 400, ma 430.

Proseguendo il lavoro inaugurato con l’Ovni 370, l’entry level della gamma, sul 430 cambia la tecnica di costruzione, sempre in alluminio, ma con un significativo risparmio di peso rispetto al precedente Ovni 400.

La pinna di deriva adesso è in alluminio invece che in ghisa, con un profilo sviluppato dalla Nacra. Il sollevamento della chiglia, che era idraulico, adesso è più semplice ed è gestito tramite un sistema di paranchi assistiti elettricamente.

Esteticamente la barca cambia in pochi particolari, se non che lo scafo è appena più lungo, ma di fatto non è sulla lunghezza la grande differenza, piuttosto è sotto la linea di galleggiamento l’altra novità.

L'aggiornamento sotto la linea di galleggiamento è un'altra importante novità dell'Ovni 430: la curvatura della carena è stata modificata, , leggermente più morbida e meno piatta, migliorando le performance in navigazione con poco vento e rendere più morbido il passaggio sull’onda.

L'interno dell'Ovni 430 offre una disposizione deck saloon con una dinette rialzata a livello della tuga, due cabine di poppa spaziose, una delle quali può essere utilizzata anche come cabina armadio, e una grande cabina armatoriale a prua. Il layout degli interni è stato ottimizzato per offrire la massima comodità di vita a bordo, con finestrature più ampie rispetto al modello precedente.

In sintesi, l'Ovni 430 vuole rappresentare un'ottima scelta per chi cerca una barca in grado di offrire prestazioni elevate, comfort e affidabilità.

Progetto: Mortain & Mavrikios/CBA
Lunghezza scafo: 12,28 m
Lunghezza con bompresso: 12,90 m
Lunghezza al galleggiamento: 11,54 m
Larghezza: 4,36 m
Pescaggio chiglia basculante: 0,85-3,40 m
Dislocamento: 11,9 tonnellate
Zavorra: 2,6 t come zavorra interna + spada di zavorra da 700 kg
Altezza dell'albero sopra la linea di galleggiamento: 18,55 m
Randa: 44,0 m²
Genoa avvolgibile: 31,0 m²
Motorizzazione: Volvo D2-50 (36,5 kW)
Capacità carburante: 580 l
Capacità acqua dolce: 450 l

© Riproduzione riservata

SVN VIAGGI SVN VIAGGI SVN VIAGGI
ARTICOLI DI VIAGGI
WhatsApp SVN WhatsApp SVN WhatsApp SVN
CANALE WHATSAPP