SVN logo
SVN solovelanet
venerdì 27 novembre 2020

UCINA vince la battaglia delle associazioni

L’associazione di Confindustria ottiene che Genova sia l’unico salone delle barche piccole e medio grandi

Abbonamenti SVN
ADV
Genova – Il sottosegretario di Nautica Italiana, Ivan Scalfarotto, ha comunicato al presidente dell’UCINA, Carla Demaria, che saranno accettate le condizioni di UCINA per l’accordo tra questa e Nautica Italiana, l’associazione alternativa nata due anni fa e concentrata sui Superyacht, per lo svolgimento di due saloni nautici: il salone nautico di Genova a settembre e a maggio il Versilia Yachting Rendez-vous organizzato da Nautica Italiana.

La trattativa era stata interrotta nei giorni scorsi quando Nautica Italiana si era rifiutata di sottoscrivere l’accordo per cui si impegnava a limitare gli espositori del suo salone organizzato a Viareggio a maggio ai soli costruttori di Superyacht senza cercare di richiamare espositori che avrebbero portato in fiera barche più piccole, cosa che in realtà Nautica Italiana, giudicando dal modulo d’iscrizione alla fiera dove le barche accettate in fiera partivano dai 10 metri, stava facendo.

L’interruzione della trattativa aveva comportato il rifiuto da parte del governo di garantire fondi a entrambe le associazioni. Per il salone di Genova si trattava di 1,5 milioni di euro.

Carla Demaria per il suo rifiuto di accettare un accordo in mancanza dell’impegno scritto di Nautica Italiana aveva ricevuto molte critiche, ma alla fine la sua politica di determinazione ha fatto segnare all’UCINA una vittoria importante.