SVN logo
SVN solovelanet
domenica 29 novembre 2020

Vendée Globe, come seguire la partenza della regata

Vendée Globe: l’8 novembre alle ore 13.02 verrà trasmessa in diretta la partenza della regata sul sito ufficiale dell’evento

Abbonamenti SVN
ADV
Ci siamo. Il Vendée Globe, la regata delle regate, sta per partire. 33 skipper, più di 25 mila miglia intorno al mondo, in solitaria e senza assistenza, su prototipi di carbonio iper tecnologici, molti dei quali dotati di foil.

Questo è il Vendée Globe, una sfida tecnologica e umana che non ha alcun rivale nel mondo della vela.

L’8 novembre, alle 13.02 ora locale, verrà sparato il colpo di cannone e i 33 concorrenti attraverseranno la linea di partenza. Partenza da Les Sables d’Olonne, poi il classico percorso attraverso Capo di Buona Speranza, Cape Leuwin e Capo Horn, poi il ritorno in Atlantico e l’arrivo ancora a Les Sables.

Lo spettacolo della partenza verrà trasmesso in diretta sul sito ufficiale della regata www.vendeeglobe.org con immagini dal campo di gara e anche con il supporto delle riprese dagli elicotteri.

Per la prima volta nella storia del Vendée Globe sarà una partenza a porte chiuse, senza il solito pubblico ad affollare il canale d’uscita di Port Olona, a causa dell’emergenza Covid.

Per l’Italia sulla linea di partenza ci sarà Giancarlo Pedote su Prysmian Group che va a coronare così il sogno della sua carriera, anche se questa potrebbe essere solo la sua prima partecipazione alla regata delle regate.

I riflettori dei media sono puntati soprattutto su Alex Thomson con la sua avveniristica Hugo Boss e su Jeremie Beyou su Charal, accreditati come i favoriti dai pronostici degli addetti ai lavori.

Le previsioni meteo sembrano voler “lasciare passare” la flotta nel Golfo di Biscaglia che nelle prime 48 ore di regata non presenterà condizioni particolarmente difficili. La partenza è prevista sotto un flusso medio da sud intorno ai 15 nodi, poi in rotazione verso ovest.

Traverso, bolina larga e bolina, le prime 48 ore non saranno al galoppo, ma come sempre, chi riuscirà ad uscire prima da Capo Finisterre potrebbe aggiudicarsi il primo vantaggio consistente in termini di miglia.

Per gli Imoca di vecchia generazione senza foil o con appendici non aggiornate potrebbero esserci le condizioni per non perdere troppa strada subito e mantenere dei distacchi contenuti.

Il cammino sarà lunghissimo, la prima barca è attesa a Port Olona intorno a metà gennaio.

Il record da battere è quello fatto segnare da Armel Le Cleac’h su Banque Populaire nel 2016 con il tempo di 74 giorni 03 ore 35 minuti e 46 secondi.